Facebook e Google dominano nelle notizie online, ma per argomenti molto diversi

notizia online

Su Internet, ci sono Google e Facebook, e poi ci sono gli altri. E gli editori digitali lo sanno e lo sanno anche le imprese, che si sono affidate a questi colossi, consentendo loro di contabilizzare una crescita senza precedenti in termini di annunci e notizie online.

Gli editori digitali sanno anche quanto sia fondamentale il fattore rinvio. A meno che non si sia uno dei pochi fortunati siti che rappresentano ancora una destinazione per i lettori, occorre puntare su Facebook o su Google. Insieme, hanno rappresentato il 75% di tutti i riferimenti di traffico Internet, secondo quanto comunicato dalla (Read more...)

Google Foto, negli States l’album fisico si può ordinare da Android e iOS

Tra le novità del Google I/O 2017 molte di esse hanno riguardato l'applicazione Google Foto, sebbene il nostro continente non possa per il momento accedervi e sfruttarle. Tra queste, è stata introdotta la possibilità di ordinare i contenuti in maniera intelligente ed ordinare un vero e proprio album fisico prelevando direttamente dalle foto salvate nel servizio cloud, peccato che al momento del lancio, l'operazione fosse eseguibile solamente dalla versione browser di Google Foto.

Una mancanza che gli utenti non hanno apprezzato molto se consideriamo che il maggior utilizzo del servizio fotografico venga fatto proprio in mobilità, ma che nelle ultime (Read more...)

Android O DP2 ha due nuovi Quick Settings nascosti

Sembra che ormai le novità della Developer Preview 2 di Android O, rilasciata un paio di settimane fa nel corso del Google I/O 2017, vadano cercate con il lumicino, ma qualcosa da raccontare c'è ancora. Nelle opzioni per sviluppatori, infatti, è possibile attivare due nuovi Quick Settings: uno che per attivare/disattivare il layout RTL e l'altro per attivare/disattivare la Window animation scale.

Il layout RTL è presente da diverse iterazioni dell'OS e impagina tutta l'interfaccia da destra a sinistra; si attiva automaticamente nelle localizzazioni che usano questo sistema, come nelle lingue arabe e nel giapponese. Con (Read more...)

Google presenta il restyling di Android TV

Android TV è la declinazione del sistema operativo mobile indirizzata a televisori e set-top box (come Nexus Player e NVIDIA SHIELD TV), una piattaforma progettata appositamente per favorire l’interazione con applicazioni e contenuti multimediali in salotto. che strizza l’occhio anche ai videogiochi. Oggi il gruppo di Mountain View ne annuncia un restyling che interessa la schermata principale.

Leggi il resto dell’articolo

Chrome Dev v60 ci suggerisce i link da incollare nella barra degli indirizzi

A Google si sa, piace introdurre sempre nuove funzionalità ai propri servizi. Tra le tante app create dall'azienda di Mountain View, Google Chrome è sicuramente una di quelle che ricevono più aggiornamenti.

Nelle ultime ore, in particolare, Google ha avviato la distribuzione di un nuovo aggiornamento per la versione DEV, portandola alla V60 e introducendo una funzionalità particolarmente utile: l'auto suggerimento dei link nella barra degli indirizzi.

Ma come funziona? In parole povere, ogni qualvolta procederemo a copiare un indirizzo url qualsiasi (da una mail ad esempio) da incollare nella barra degli indirizzi, apparirà un suggerimento automatico che ci consentirà (Read more...)

Android O Dev Preview 2 migliora anche l’Ambient Display

Nel corso della conferenza I/O 2017, tenutasi pochi giorni fa a Mountain View, Google ha rilasciato la seconda Developer Preview di Android O. Benché non si discosti molto dalla prima rilasciata due mesi fa, alcune novità ci sono, e le più piccole, non documentate stanno ancora emergendo. Per esempio, Android Police ha notato che il sensore di prossimità interagisce meglio con l'Ambient Display per un'implementazione ancora più "smart" dell'intera funzionalità.

Se il sensore di prossimità viene coperto, lo schermo acceso in modalità Ambient Display viene disattivato automaticamente. Prima di Android O, era vero solo il contrario: ovvero, se (Read more...)

Google Foto: in rollout la nuova funzionalità ‘Archivio’

Dopo averne parlato agli inizi del mese di marzo grazie ad un teardown della versione 2.10, Google ha avviato la distribuzione della nuova funzionalità 'Archivio' per la propria app Android, Foto.

Attraverso questa nuova opzione, accessibile direttamente dal menù di navigazione laterale, è possibile archiviare qualsiasi immagine presente sul proprio account. Una volta archiviata, tale immagine verrà rimossa dalla linea temporale delle foto nel menù principale, ma sempre disponibile attraverso la ricerca e negli album.

Nel caso in cui non foste più convinti dell'archiviazione, il file potrà essere rimosso dall'archivio attraverso una pressione prolungata sullo stesso (Read more...)

L’Unione Europea vuole fermare i video violenti

Il consiglio europeo ha adottato il nuovo regolamento generale per l’aggiornamento della direttiva sui servizi audiovisivi. L’obiettivo principale è quello di semplificare la cornice comune delle regole audiovisive in tutta l’Unione ed evitare la complicazione delle diverse leggi nazionali che causano il blocco geografico dei contenuti, ma in questi accordi spunta il problema attualissimo dei video violenti.

Leggi il resto dell’articolo

Alleluja, la notifica delle sessioni Cast sulla rete Wi-Fi può essere disattivata

Dopo diversi mesi e tantissime lamentele degli utenti, Google ha finalmente introdotto la possibilità di disattivare le notifiche delle sessioni cast attive sotto la propria rete Wi-Fi all'interno della barra delle notifiche. Tale funzionalità, introdotta con un aggiornamento dei Google Play Services alla versione 10, consentiva a tutti gli utenti collegati sotto la stessa rete Wi-Fi di visualizzare e gestire dal proprio smartphone i comandi per la riproduzione dei contenuti multimediali.

Con il nuovo aggiornamento, dunque, ogni sessione potrà essere resa privata direttamente dall'app Google Home. Per impedire ad altre persone collegate alla propria rete Wi-Fi di controllare la (Read more...)

Google Famiglia in Italia: come condividere gli acquisti su Play Store, Music e non solo! (foto)

Google gruppo Famiglia arriva anche in Italia, e porta con sé un bel po’ cose interessanti per chi vuole interagire con i propri cari attraverso l’ecosistema di BigG. Con il gruppo Famiglia potete infatti condividere note, calendari, foto e non solo, con fino a sei persone.

Il gruppo Famiglia è gestito da un amministratore, ovvero colui che lo apre, che tra i vari privilegi ha quello di poter creare account per chi non ha ancora raggiunto i 13 anni. Chi è identificato come genitore può invece gestire gli acquisti sul Play Store dei più piccoli.

LEGGI ANCHE: Tutte (Read more...)

Google Jamboard in USA a 4999$. In Europa da questa estate

Aggiornamento 24/05

Google ha aperto le vendite del dispositivo, negli Stati Uniti. Confermati tutti i prezzi: 4.999 dollari per il device e 600 l'anno per la gestione online (scontati a 300 per chi acquista prima di settembre). Google ha anche precisato che, in estate, Jamboard arriverà anche in Canada e nel Regno Unito; altri mercati si aggiungeranno in seguito. Non sono stati comunicati i prezzi.

Post originale - 10/03


Una scelta che vi fa onore? Honor 5c, compralo al miglior prezzo da ePRICE a 191 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

PayPal e Android Pay: al via l’integrazione

Il mese scorso è giunto l’annuncio ufficiale, dopo una lunga serie di rumor, indiscrezioni e voci di corridoio: l’account PayPal potrà essere impiegato dagli utenti come fonte di credito per effettuare pagamenti in mobilità con la tecnologia di Android Pay. L’integrazione sembra ora finalmente essere arrivata a concretizzarsi, come segnalano alcuni utenti in Rete. Ovviamente, ad essere interessati sono quei territori in cui il sistema di Google è già operativo (purtroppo non ancora in Italia) come gli Stati Uniti.

Leggi il resto dell’articolo

Android Pay inizia l’integrazione con PayPal a partire dagli USA

A circa un mese di distanza dall'annuncio ufficiale di collaborazione tra Android Pay e PayPal, negli Stati Uniti è già partita l'integrazione tra i due servizi, come testimoniano i primi screenshot pubblicati da alcuni utenti.

Dalla schermata di gestione di Android Pay, si possono aggiungere una carta o un conto PayPal, ed iniziare ad utilizzarlo anche per eseguire transazioni direttamente dai propri dispositivi con la veloce funzionalità tocca e paga.

In questo modo, - spiega la stessa azienda di Mountain View - sarà più facile per tutte le milioni di persone, utilizzare il proprio account PayPal per effettuare acquisti (Read more...)

Google Telefono v10 introduce l’invio dei messaggi post-chiamata

Google ha iniziato il rilascio della versione 10 dell'app Telefono che introduce una novità già anticipata durante un teardown effettuato durante le scorse settimane.

Con la nuova versione di Telefono, infatti, viene attivata la funzionalità di messaggistica post-chiamata che consente al mittente di inviare un SMS di testo al destinatario per spiegare sia le ragioni, sia l'eventuale urgenza della chiamata stessa. Scendendo più nei particolari, la richiesta di invio del messaggio verrà visualizzata solo nel caso in cui la rete cellulare non riesca a stabilire una connessione per la chiamata. Non verrà infatti visualizzata se si riaggancia, se risponde un (Read more...)

Universal Book Reader è l’app a 10 centesimi sul Play Store

A distanza di una settimana, Google ha aggiornato la sezione relativa alle app proposte ad un prezzo promozionale di 10 centesimi, includendo Universal Book Reader Full Key.

Universal Book Reader Full Key è una delle app dedicate alla lettura più famose all'interno del panorama Android. UB Reader è infatti in grado di leggere più di 50 formati di file tramite l'importazione di ePub e PDF, raggiungibili direttamente sulla memoria del dispositivo tramite un file browser integrato.

Tra le principali caratteristiche tecniche dell'app troviamo:


L'atipico che non delude in Italia? Meizu MX6, compralo al miglior prezzo da Media World (Read more...)

Apple: nuova campagna per gli switcher Android

Il numero degli switcher da Android a iOS sembra essere in aumento, così come da alcune ricerche indipendenti, e Apple ne approfitta per rinnovare la propria campagna promozionale. La società di Cupertino, infatti, ha rinnovato la pagina ufficiale dedicata a questi utenti, con simpatici interventi video e una serie di ragioni che potrebbero convincere i consumatori a compiere il grande salto. Una sorta di guida, con tanto di FAQ, per illustrare al meglio le peculiarità tipiche di iPhone e dell’ecosistema targato mela morsicata.

Leggi il resto dell’articolo

Hangouts termina ufficialmente il supporto agli SMS

Aggiornamento del 23 maggior 2017:

A meno che non facciate parte del project Fi oppure utilizziate Google Voice (improbabile), dalla giornata di ieri non potrete più utilizzare l'app Hangouts per inviare e ricevere SMS. Nel mese di marzo Google ha deciso di terminare tale supporto e, ad oggi, non ha ancora implementato il servizio in nessuna delle altre sue app di messaggistica istantanea.

Tutti coloro che erano abituati ad usare Hangouts anche per mandare classici e rari messaggi di testo, dovranno cercare una alternativa valida che potrebbe essere rappresentata da Facebook Messenger oppure dal più comune Google Messaggi.


Con il Pixel Launcher di Android O cambiano anche le icone dei siti Web

Abbiamo visto come Android O includa, tra le tante novità, anche un uso più esteso delle icone adattive. Si tratta della possibilità di "incorniciare" le icone usando diverse forme geometriche regolari, per conferire un aspetto più ordinato e uniforme a Home screen e app drawer.

È un accorgimento ben noto a chi ha usato gli icon pack, e da ora integrato nativamente nel Pixel Launcher e implementabile di conseguenza da tutti gli altri launcher. Con Android O gli sviluppatori avranno la possibilità di includere tutte le varianti delle icone direttamente negli APK di installazione; noi utenti non possiamo far (Read more...)

App Android su Chrome OS: maledetto codice obsoleto

Nel corso del Google I/O 2017 c'è stata, come avevamo anticipato, anche una sessione dedicata al porting delle app Android su Chromebook. Google ha ammesso di aver trovato una situazione più difficile di quanto pensasse, a causa di un fattore che per Microsoft e Windows è stato per anni, ed è tuttora una spina nel fianco molto dolorosa: il codice obsoleto.

Il problema è riuscire ad assicurare un funzionamento decoroso ad app per smartphone progettate in un'epoca in cui non ci si immaginava che sarebbero finite sui computer portatili - con metodi di input tradizionali, display in landscape e (Read more...)