Play Store Editors’ Choice: suggerimenti da Google

Non è sempre facile trovare l’app giusta per soddisfare le proprie esigenze e nemmeno il gioco migliore per trascorrere il tempo libero o ingannare l’attesa durante un viaggio, soprattutto se l’offerta è tanto vasta quanto quella della piattaforma Play Store. Il team di Google ha deciso di scendere in campo e fornire agli utenti alcuni consigli sui download, introducendo le raccolte Editors’ Choice, accessibili sia da browser desktop che da dispositivi mobile.

Leggi il resto dell’articolo

Google Play Protect è disponibile su Android

Presentato nel mese di maggio in occasione dell’evento I/O 2017 dedicato agli sviluppatori, Google Play Protect fa oggi il suo debutto ufficiale. Si tratta di uno strumento, come si può intuire già dal nome, dedicato alla sicurezza dei dispositivi Android, profondamente integrato nel sistema operativo e in grado di effettuare una scansione automatica delle applicazioni installate alla ricerca di potenziali minacce.

Leggi il resto dell’articolo

L’intelligenza di Bixby, anche in inglese

Introdotto con i dispositivi Galaxy S8 e S8+, Bixby è l’assistente virtuale sviluppato da Samsung per i suoi smartphone di fascia alta. Garantisce il pieno supporto ai comandi vocali ed è in grado di fornire all’utente informazioni importanti in modo del tutto automatico, ancor prima che sia lui a chiederle. In questo video è possibile veder riassunte alcune delle principali azioni consentite dalla tecnologia, come la ricerca di prodotti sugli store online, la traduzione in tempo reale dei testi inquadrati con la fotocamera e la creazione di promemoria. Il filmato mette inoltre in luce la capacità di interagire con il (Read more...)

Il nuovo Feed di Google arriva su Android e iOS

La divisione tra Upcoming e Feed vista nel dicembre scorso per l’applicazione Google su Android è stata solo l’inizio: oggi il gruppo annuncia l’arrivo di un Feed tutto nuovo, pensato per offrire all’utente un elenco di contenuti da visualizzare in modo immediato, composto automaticamente e in maniera dinamica sulla base dei suoi interessi personali e, ovviamente, sulla cronologia di ricerca e navigazione.

Leggi il resto dell’articolo

Nintendo Switch: app in download per Android e iOS

Si chiama Nintendo Switch Online ed è l’applicazione mobile ufficiale della console ibrida di Super Mario. È disponibile per il download gratuito su smartphone e tablet con sistema operativo Android (da Google Play) e iOS (da App Store), ma nel momento in cui viene scritto questo articolo non sembra ancora essere operativa per qualche tipo di problema restituito dai server (“in manutenzione”).

Leggi il resto dell’articolo

App Store: limitate VPN per il blocco ads

Apple ha deciso di agire nei confronti di alcune popolari VPN disponibili su App Store, pensate per bloccare la visualizzazione di annunci pubblicitari sui browser per iOS. Non una presa di posizione contro gli ad-blocker, molti dei quali sopravvivono senza intoppi sul negozio virtuale di Cupertino, bensì una scelta dovuta alla violazione di alcune policy del gruppo. Sembra che la società di Cupertino abbia deciso di non fornire più la possibilità di aggiornamento per i titoli coinvolti.

Leggi il resto dell’articolo

Il deep learning per la sicurezza di Play Store

Scaricare solo ed esclusivamente applicazioni Android da Play Store (o da altre fonti conosciute e ritenute estremamente affidabili) è un buon modo per mettersi al riparo dai pericoli che minacciano l’ecosistema mobile. Capita però talvolta che alcuni rischi vengano proprio dalle piattaforme ufficiali, come nel caso del ransomware LeakerLocker scoperto di recente e che ha preso di mira gli smartphone e i tablet di utenti del tutto incolpevoli.

Leggi il resto dell’articolo

Outlook per Android e iOS: le nuove funzionalità

Al via il rilascio di un aggiornamento per l’applicazione ufficiale Android e iOS del servizio Outlook. Con l’update, il gruppo di Redmond introduce tre funzionalità: una migliorata gestione di messaggi all’interno delle conversazioni, un parziale restyling dell’interfaccia che evolve l’esperienza di navigazione nella casella di posta elettronica e un sistema di ricerca più intelligente nell’archivio di email e allegati che sfrutta le potenzialità della tecnologia Microsoft Graph. Il rollout ha già preso il via su App Store per iOS, ma presto queste caratteristiche arriveranno anche su Google Play per Android.

Leggi il resto dell’articolo

L’IA di Microsoft per ipovedenti e non vedenti

Seeing IA è il nome di un’applicazione sviluppata da Microsoft e messa a disposizione in download gratuito per iOS che sfrutta le potenzialità dell’intelligenza artificiale per migliorare la vita quotidiana delle persone ipovedenti e non vedenti. Il software, infatti, sfrutta le fotocamere dei device Apple e complessi algoritmi per interpretare il mondo che circonda l’utente. Il funzionamento si basa su computer vision e machine learning. È in grado, ad esempio, di fornire informazioni sulle persone (dall’età al sesso, fino alle espressioni facciali), leggere un testo, identificare i prodotti dal codice a barre e le banconote.

Leggi il resto dell’articolo

Backup and Sync per Google Foto e Google Drive

Backup and Sync (Backup e Sincronizzazione in italiano) è il nuovo software che il gruppo di Mountain View mette a disposizione dei suoi utenti, in particolare di coloro che fanno uso delle piattaforme Google Foto e Google Drive. La sua utilità è già ben comprensibile dal nome: semplifica il caricamento dei file su server cloud e la conseguente sincronizzazione con tutti i dispositivi connessi allo stesso account, così da potervi accedere da qualunque posizione e postazione.

Leggi il resto dell’articolo

Google Allo: il client desktop è in arrivo

Lanciata nell’estate scorsa, Allo è un’applicazione sviluppata da bigG e dedicata alle chat, che integra il sistema di intelligenza artificiale dell’Assistente Google per fornire informazioni agli utenti in modo rapido e intuitivo. Entro breve il gruppo di Mountain View ne rilascerà il client desktop, come promesso già all’inizio dell’anno.

Leggi il resto dell’articolo

Google Maps: i limiti di velocità su Android Auto

Google Maps è senza alcun dubbio una delle più complete e versatili applicazioni dedicate alla mappatura del territorio e alla navigazione stradale. Ciò nonostante, alcune funzionalità chieste a gran voce dagli utenti ancora oggi risultano assenti: tra queste la segnalazione dei limiti di velocità da rispettare mentre ci si trova al volante. A quanto pare, le cose stanno per cambiare.

Leggi il resto dell’articolo

Snapchat: gli amici sulle mappe con Snap Map

Geolocalizzazione e attitudine social, per la nuova funzionalità introdotta da Snapchat. Si tratta di una caratteristica che permette, attraverso l’applicazione mobile installata su smartphone, di conoscere e visualizzare su una mappa in tempo reale la posizione degli amici e di contattarli inviando loro un messaggio privato oppure di gruppo. Si chiama Snap Map e si basa sulla tecnologia sviluppata da Zenly, startup acquisita di recente dal gruppo. Il team di sviluppo assicura che la feature non funziona in background e che opera in modo del tutto rispettoso per la privacy degli utenti.

Leggi il resto dell’articolo

iOS: app sempre più pesanti limitano lo storage

Le app per iOS diventano sempre più pesanti, tanto da compromettere le capacità di storage dei dispositivi. È quando dimostra una nuova ricerca di Sensor Tower, pronta a dimostrare come in poco più di tre anni i principali titoli di App Store abbiano visto decisamente lievitare le loro dimensioni. Non una conseguenza dovuta ad Apple, bensì alle funzioni sempre più ricche previste dagli sviluppatori di terze parti.

Leggi il resto dell’articolo

Firefox Focus, il browser che tutela la privacy

Già disponibile da qualche tempo per iOS, il browser Firefox Focus di Mozilla fa il suo debutto ufficiale anche sui dispositivi Android, in download gratuito dalla piattaforma Play Store. La sua caratteristica principale è rappresentata dalle funzionalità dedicate alla tutela della privacy come il tracker blocker integrato. Leggero (occupa solo 4 MB nella memoria interna), il software offre un’interfaccia molto semplice, quasi minimalista, costituita essenzialmente da una barra in cui digitare l’indirizzo del sito da visitare. Il motore di ricerca predefinito è Yahoo, ma l’utente è libero di cambiarlo.

Leggi il resto dell’articolo

Apple Design Award: premiate due app italiane

Lo scorso lunedì, in occasione dell’avvio dei lavori per la WWDC 2017, Apple ha assegnato i suoi annuali Apple Design Award. Un riconoscimento, giunto alla sua ventesima edizione, pensato per premiare la creatività, il talento e il senso artistico dei migliori sviluppatori al mondo, su tutti i sistemi operativi di Cupertino. E, fra le tante nazioni premiate, figurano anche due applicazioni italiane.

Leggi il resto dell’articolo

Anche High Sierra dirà presto addio ai 32 bit

Apple è sempre più intenzionata ad abbandonare il supporto alle applicazioni a 32 bit. Dopo aver concluso la transizione su iOS, con iOS 11 compatibile unicamente con software a 64 bit, il processo verrà anche inaugurato su macOS High Sierra, il nuovo sistema operativo desktop presentato nel corso della WWDC 2017. Cambiano anche le regole su Mac App Store, a partire da gennaio 2018.

Leggi il resto dell’articolo

Apple rilascia Planet of the Apps

Apple ha finalmente rilasciato al pubblico la sua prima serie televisiva originale, “Planet of the Apps”, di cui si è già parlato diffusamente nelle scorse settimane. Lo show, una sorta di contest fra sviluppatori, è stato mostrato ieri nel corso della WWDC 2017, per poi approdare su Apple Music. Il primo episodio, tuttavia, è disponibile gratuitamente anche su iTunes Store, per chi non fosse abbonato alla piattaforma di streaming targata mela morsicata.

Leggi il resto dell’articolo

iOS 11: addio alle applicazioni a 32 bit

iOS 11 è nelle mani degli sviluppatori da pochissime ore, dopo la sua presentazione nel corso dell’evento inaugurale della WWDC 2017 di ieri sera. E, a così poca distanza, emergono già i primi dettagli sul sistema operativo mobile. A partire dall’eliminazione del supporto per le applicazioni a 32 bit, una possibilità già paventata in passato, affinché gli iDevice risultino 64 bit only. Non una questione che deve preoccupare gli utenti più del dovuto, in realtà, poiché iOS 11 è unicamente compatibile con i dispositivi Apple già in possesso di un chip a 64 bit, ovvero un A7 o successivi.

Leggi (Read more...)

Anche in Italia gli Spectacles

Gli speciali occhiali wireless firmati Snapchat saranno disponibili per la prima volta al di fuori del territorio USA a partire da oggi, 2 giugno. Per questo primo sbarco internazionale sono stati scelti alcuni paesi europei, tra i quali l’Italia, e con essa Regno Unito, Germania, Francia, Spagna. L’arrivo di questo device apre due canali commerciali distinti e una serie di iniziative.

Leggi il resto dell’articolo