Facebook, ad ottobre le notizie si pagheranno

Facebook, per bocca di Campbell Brown, ha confermato che nel mese di ottobre lancerà un nuovo prodotto dedicato al mondo dell’informazione e degli editori e che sarà basato sulla sottoscrizione di un abbonamento. Quanto affermato da Campbell Brown va a confermare le indiscrezioni emerse dal Wall Street Journal che evidenziavano come il social network stesse lavorando ad una piattaforma d’informazione a pagamento. Piattaforma, dunque, che esiste e che arriverà già ad ottobre all’inizio dell’autunno.

Leggi il resto dell’articolo

Facebook, ad ottobre le notizie si pagheranno

Facebook, per bocca di Campbell Brown, ha confermato che nel mese di ottobre lancerà un nuovo prodotto dedicato al mondo dell’informazione e degli editori e che sarà basato sulla sottoscrizione di un abbonamento. Quanto affermato da Campbell Brown va a confermare le indiscrezioni emerse dal Wall Street Journal che evidenziavano come il social network stesse lavorando ad una piattaforma d’informazione a pagamento. Piattaforma, dunque, che esiste e che arriverà già ad ottobre all’inizio dell’autunno.

Leggi il resto dell’articolo

Facebook disabilita i link modificati

Continua il lavoro di Facebook per limitare la diffusione delle false notizie all’interno del social network. Il mese scorso Facebook ha condiviso un aggiornamento sul perché stava eliminando la possibilità di modificare le anteprime dei link condivisi sulla piattaforma. Adesso, quindi, le Pagine non collegati agli editori non saranno più in grado di sovrascrivere i metadati di collegamento dei link come titolo, descrizioni ed immagini.

Leggi il resto dell’articolo

Twitter, fermata una botnet da 30 milioni di click

Twitter è una miniera di spam. Negli ultimi mesi, ZeroFOX, società di sicurezza digitale concentrata sui social media, ha tenuto sotto controllo un’enorme botnet di materiale pornografico che puntava su Twitter. Soprannominata SIREN (sirene), come le leggendarie creature mitologiche che ammaliavano i viaggiatori dell’antica Grecia, la botnet poteva contare su circa 90 mila account che hanno prodotto oltre 8,5 milioni di tweets all’interno del social network.

Leggi il resto dell’articolo

World Emoji Day: quali sono le Emoji più usate al mondo

Wolrd Emoji Day

Oggi 17 Luglio si festeggia il World Emoji Day, che si potrebbe definire la giornata mondiale dell’Emoji.
Per celebrarla al meglio Facebook e Messenger rendono disponibili nuovi dati che mostrano quali Emoji vengono condivise di più in tutto il mondo.

Più di 2 miliardi di persone in tutto il mondo utilizzano Facebook ogni mese come un luogo per connettersi, condividere i propri pensieri, idee e momenti di gioia con gli amici.

Ogni giorno più di 60 milioni di Emoji vengono utilizzate su Facebook e più di 5 miliardi su Messenger. Le Emoji più utilizzate su Facebook e Messenger in tutto (Read more...)

Facebook festeggia il World Emoji Day

Si celebra oggi 17 luglio il World Emoji Day, banalmente il “compleanno” delle buffe faccine colorate che ogni giorno invadono i messaggi di milioni di utenti di tutto il mondo. Questa speciale ricorrenza è stata creata solo nel 2014 dal creatore di Emojipedia, Jeremy Burge. La scelta della data del 17 luglio non è stata fatta a caso perchè corrisponde alla data presente nell’icona calendario dei sistemi operativi mobile di Apple (iOS) che nel 2010 è stata ufficializzata come “Calendar Emoji“.

Leggi il resto dell’articolo

Natural born mobile: la responsabilità sui social

Natural born mobile

Natural born mobile: tutta la nostra esperienza mobile passa dai device mobili, che contribuiscono per il 90% al traffico verso i social media. Controlliamo i nostri smartphone per tutto il giorno, per 220 minuti al giorno ad essere esatti. Ma la responsabilità di come i social influiscono sulle nostre vite è solo nostra.

*di Emanuela Zaccone

Il 50% delle persone controlla il proprio smartphone subito dopo essersi svegliata, prima ancora di scendere dal letto e uno su tre utenti controlla il telefono anche durante la notte.

Lo scrolling è diventato una delle azioni più frequenti che compiamo in maniera ormai (Read more...)

Facebook permette di creare GIF animate

Facebook da tempo sta lavorando sulla fotocamera integrata all’interno della sua applicazione per dispositivi mobile. Adesso, senza tanti clamori sembra che il social network abbia inserito una nova opzione d’uso che consente di creare direttamente GIF animate. Come scoperto da The Next Web, accedendo alla fotocamera dell’app toccando l’icona dedicata in alto a sinistra nell’app, tra le opzioni d’uso della fotocamera compra quella relativa alle “GIF”.

Leggi il resto dell’articolo

Facebook e VR: trasmissioni in diretta da Spaces

Spaces è un’applicazione introdotta da Facebook in occasione della conferenza F8 2017 e dedicata alla realtà virtuale, al momento disponibile esclusivamente per il visore Oculus Rift. Oggi il social network in blu annuncia la possibilità di sfruttarla per trasmettere video in diretta ai propri amici. Un live streaming all’interno di un ambiente VR, insomma, con gli spettatori che possono interagire inviando commenti e reazioni in tempo reale. In questo video un esempio di utilizzo nel mondo dell’educazione, per uno scambio di informazioni tra l’insegnante e gli studenti di un corso.

Leggi il resto dell’articolo

Facebook, live streaming dalla realtà virtuale

Facebook ha annunciato l’arrivo della funzionalità di live streaming per la sua applicazione Spaces per la realtà virtuale. Gli utenti che utilizzano quest’applicazione possono utilizzare Spaces per posizionare una sorta di videocamera virtuale e trasmettere in diretta un feed bidimensionale di se stessi alle persone al di fuori dell’ambiente virtuale. Gli spettatori possono inviare reazioni e commenti come in tutti i più classici video di Facebook Live.

Leggi il resto dell’articolo

Facebook Messenger, in arrivo la pubblicità

Facebook, dopo alcuni test condotti con alcuni utenti in Thailandia e in Australia, ha deciso di portare la pubblicità sulla pagina principale di Facebook Messenger a tutti i suoi iscritti. Secondo VentureBeat che ha riportato la notizia, la pubblicità dovrebbe iniziare ad essere visibile a tutti entro la fine del 2017. E proprio come gli annunci che si vedono su Facebook ed Instagram, anche questi saranno mirati e specifici per gli utenti che li visualizzano.

Leggi il resto dell’articolo

Twitter contro gli abusi: ora è possibile bloccare nuovi utenti e sconosciuti

Abusi Twitter Troll attacchi

Twitter adotta nuovi strumenti contro gli abusi. Quando i troll irrompono nelle notifiche delle persone con le loro risposte offensive, gli account ad essi collegati potrebbero venir bloccati via Twitter. La società ha infatti lanciato dei nuovi strumenti per aiutare a mettere a tacere gli eccessi più fastidiosi. Finalmente è possibile disattivare le notifiche provenienti da account che si sono appena registrati, da persone che non hanno certificato mail e telefono oppure da chi non segue un profilo eppure ne commenta i post.

Twitter, nuovi filtri per stoppare i fastidi

Twitter, con l’obiettivo di proteggere ulteriormente i suoi iscritti dal fenomeno delle molestie, ha deciso di offrire un maggiore controllo sulle notifiche annunciando nuovi filtri avanzati in modo da poter annullare le notifiche che arrivano da account che non seguono la propria utenza. Adesso, Twitter è stato aggiornato in modo da poter filtrare alcuni specifici tipi account come quelli senza un indirizzo email o numero di telefono confermato e quelli non seguiti. Impostare questi nuovi filtri è davvero molto banale.

Leggi il resto dell’articolo

Instagram, foto o video per rispondere alle Storie

Instagram ha appena annunciato una novità molto interessante che mette a disposizione dei suoi utenti. A partire da oggi, gli iscritti al social network possono rispondere ad una Storia con una foto o un video. Con un selfie o un Boomerang, gli utenti avranno nuovi modi per rispondere in maniera divertente ai loro amici. Per rispondere con una foto o un video ad una Storia, gli utenti dovranno tocca il nuovo pulsante della fotocamera nella parte inferiore dello schermo mentre stanno visualizzando la Storia attraverso la quale scattare un selfie, registrare un video o creare un Boomerang.

Leggi il resto (Read more...)

Facebook sta sviluppando un clone di Houseparty

Facebook sta sviluppando un’applicazione standalone ispirata a Houseparty, l’app di video chat di gruppo che è nata dalle ceneri di Meerkat. La notizia è stata riportata da The Verge. L’app, che avrebbe il nome di Bonfire, sarebbe stata recentemente mostrata ai dipendenti del social network. Sull’indiscrezione riportata dalla fonte, Facebook non ha voluto commentare.

Leggi il resto dell’articolo

Samsung Fair Play: pallavolo è passione

Samsung sposa la pallavolo italiana. Non si tratta però di una semplice sponsorizzazione, ma di un coinvolgimento più profondo e reciproco, più radicale e significativo. Ad annunciare l’iniziativa “Fair Play” si schierano infatti Bruno Cattaneo, presidente della FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo), Carlo Barlocco, presidente di Samsung Electronics Italia e Mauro Fabris, presidente della Lega Pallavolo Serie A Femminile.

Leggi il resto dell’articolo

Twitter può rilevare un crimine 1 ora prima della polizia

twitter polizia

Twitter da sempre si è posto come una piattaforma dal valore inestimabile per la condivisione di informazioni durante crisi sociali ed episodi di attualità o cronaca e nuove ricerche hanno dimostrato la sua capacità di individuare gravi incidenti ben prima delle segnalazioni di polizia: almeno un’ora prima.

Analizzando i dati delle rivolte che hanno avuto luogo a Londra nel 2011, i ricercatori dell’Università di Cardiff hanno dimostrato che i sistemi informatici potrebbero eseguire automaticamente delle scansioni tramite Twitter ed individuare eventi potenzialmente pericolosi, ben prima che questi vengano segnalati alla polizia.

Il sistema potrebbe anche identificare le indiscrezioni (Read more...)

Facebook penalizza chi condivide troppo

Facebook ha un nuovo modo di identificare le fake news e spam nei feed degli utenti e sta cambiando nuovamente il suo algoritmo del Feed News per cercare di rimuovere questi contenuti. Facebook afferma che gli utenti che pubblicano moltissimo, cioè 50 volte e più al giorno (link ma non aggiornamenti di stato…), condividono molto spesso post che la società considera spam o false notizie. Così ora Facebook sta per identificare i collegamenti che questi utenti condividono per ridurre la loro distribuzione all’interno del social network.

Leggi il resto dell’articolo

Il trova WiFi di Facebook disponibile per tutti

Facebook ha annunciato di aver iniziato il roll out a livello mondiale di Find Wi-Fi sia per dispositivi iOS che Android per aiutare le persone a rimanere connesse con le comunità e trovare nuove esperienze vicine a loro. L’anno scorso, il social network aveva lanciato Find Wi-Fi in alcuni Paesi a livello di test ricevendo feedback positivi: questa funzione, infatti, non solo ha aiutato le persone durante i loro viaggi, ma è risultata utile specialmente nelle zone dove la connessione internet non era delle migliori.

Leggi il resto dell’articolo

La Germania approva la Facebook Law

I legislatori tedeschi hanno approvato una legge molto controversa in base a cui Facebook, Twitter ed altre società legate ai social media potrebbero dover pagare multe fino a 50 milioni di euro per non aver eliminato messaggi legati al fenomeno dell’hate speech dalle loro piattaforme. La “Network Enforcement Act“, conosciuta anche come “Facebook Law“, è stata approvata dal Bundestag, l’organismo parlamentare tedesco. Entrerà in vigore in ottobre.

Leggi il resto dell’articolo